Rinnovate le cariche sociali dell’Associazione perugina di volontariato (Apv) guidata dal presidente Mauro Roberto Cagiotti

Rinnovate le cariche sociali dell’Associazione perugina di volontariato (Apv) guidata dal presidente Mauro Roberto Cagiotti

Si è tenuta recentemente l’Assemblea ordinaria dell’Associazione perugina di volontariato (Apv), iscritta al Registro delle Organizzazioni di volontariato (Odv). I suoi soci hanno eletto il nuovo Consiglio direttivo così composto: Bonucci Carlo, Cagiotti Mauro Roberto, Cesaretti Alessandro, De Gruttola Raissa, Menigatti Sergio, Santantoni Maurizio, Ventanni Onelio. Questi, a loro volta, hanno assegnato le cariche sociali riconfermando nell’incarico di presidente Mauro Roberto Cagiotti, di segretario Maurizio Santantoni, di tesoriere Alessandro Cesaretti e nuovo vice presidente è Sergio Menigatti, da tempo responsabile del gruppo ospedaliero Apv. «Questo per garantire la continuità dell’azione associativa – commentano dall’Apv – in un momento non facile segnato dalla pandemia da Covid-19. Nel contempo, l’esperienza maturata nei tre anni trascorsi della presidenza Cagiotti, è garanzia per la buona conduzione e per lo sviluppo delle attività avviate».

Il direttore della Caritas diocesana, don Marco Briziarelli, nell’intervenire all’Assemblea, ha ricordato che «l’Apv nasce su espressa volontà dell’arcivescovo Cesare Pagani e, promossa dalla Caritas diocesana, svolge l’attività a fianco e con i poveri». Il direttore Caritas ha anche auspicato che «l’attività associativa continui e si sviluppi in stretta collaborazione con Caritas, coinvolgendo i giovani nella strada del servizio agli ultimi».

Con questo incoraggiamento che apre a nuove prospettive, riprende la presenza dell’Apv in questo periodo difficile di pandemia. Da giorni i volontari sono nuovamente all’opera presso l’Ospedale “S. Maria della Misericordia”, come anche presso il Carcere. In quest’ultima realtà anche nel periodo di lockdown, con una volontaria, l’Apv ha risposto a varie richieste per esigenze primarie dei detenuti meno abbienti. Nelle strutture per anziani (RSA) e a “Villa Nazarena” di Pozzuolo Umbro, il servizio è sospeso a causa delle restrizioni della pandemia. Alcuni volontari hanno dato la disponibilità al Volontariato Vincenziano per il servizio di distribuzione indumenti e viveri presso la sede di piazza Mariotti di Perugia. Inoltre altri volontari si sono resi disponibili per il servizio all’Emporio Caritas presso il “Villaggio della Carità” di Perugia.