Perugia: Il 6° Meeting “E io vi ristorerò… nella sofferenza la Speranza” promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale della salute – V Zona pastorale in collaborazione con la Parrocchia di Marsciano

Perugia: Il 6° Meeting “E io vi ristorerò… nella sofferenza la Speranza” promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale della salute – V Zona pastorale in collaborazione con la Parrocchia di Marsciano

Annunciato all’annuale Giornata diocesana del malato dello scorso 11 febbraio, il 6° Meeting “E io vi ristorerò… nella sofferenza la Speranza”, promosso dall’Ufficio diocesano per la pastorale della salute, si terrà domenica 10 giugno, dalle ore 9 alle 18, presso l’Auditorium dell’Oratorio “Santa Maria Assunta” di Marsciano, nella V Zona pastorale dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve, a cui interverranno don Massimo Angelelli, direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale della salute della Cei, e il francescano padre Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa Pontificia. Porterà il suo saluto il vescovo ausiliare mons. Paolo Giulietti, che presiederà la celebrazione eucaristica conclusiva del 6° Meeting (il precedente si è tenuto nel 2017 a Ponte San Giovanni, nella III Zona pastorale).

Sempre in occasione della Giornata diocesana del malato 2018 era stato consegnato dal cardinale Gualtiero Bassetti lo “stendardo” del 6° Meeting al vicario episcopale della V Zona mons. Giuseppe Ricci, parroco di Marsciano. Un “simbolo” con cui la Zona pastorale si impegna ad organizzare il Meeting nel suo territorio coinvolgendo realtà civili e religiose impegnate nell’assistenza socio-sanitaria di malati, disabili e anziani. Si tratta di un evento itinerante ecclesiale e sociale, ospitato ogni anno in una delle sette Zone pastorali dell’Archidiocesi, in modo da rendere più partecipe un territorio a tematiche importanti per molte famiglie.

Questo Meeting, spiega il dottor Stefano Cusco, direttore dell’Ufficio diocesano per la pastorale della salute, «ha lo scopo di invitare tutti, nessuno escluso, alla riflessione su un tema così significativo come quello esistenziale della malattia, del dolore e della sofferenza. Occasione, inoltre, per fare festa con gli ospiti delle strutture di accoglienza attive sul territorio, come gli anziani, i malati, i disabili, gli operatori sanitari e della carità, i volontari e le famiglie».

I due ospiti-relatori parleranno de “L’animazione della pastorale della salute nel territorio” (don Massimo Angelelli, al mattino) e del “Perché la sofferenza? Quale lume dalla Parola di Dio” (padre Raniero Cantalamessa, nel pomeriggio). L’intervento di don Angelelli, evidenziano i promotori, «è una occasione preziosa di formazione per gli operatori pastorali che sono vicini ai malati, con riferimento particolare ai ministri straordinari della comunione eucaristica».

Non mancheranno le testimonianze di operatori pastorali, gli spazi di preghiera personale con l’adorazione eucaristica, oltre ai momenti di preghiera comunitaria come le Lodi del mattino e la messa nel pomeriggio. Per i più giovani e i bambini sono previste attività di animazione e uno spettacolo teatrale. Una giornata di riflessione-formazione, ma anche di festa nel non far mancare la propria vicinanza a quanti soffrono nel corpo e nello spirito.

A coordinare l’organizzazione del 6° Meeting sono il parroco mons. Giuseppe Ricci e il diacono Luciano Cerati, che hanno promosso un incontro di preparazione a quest’evento (il 1 giugno) tenuto dal teologo francescano padre Giulio Michelini sul tema: “Malattia, fragilità e vulnerabilità: maledizione per l’uomo o occasione d’incontro con Dio?”. Inoltre, per chi fosse interessato può richiedere il trasporto, anche con appositi mezzi, di persone disabili contattando entro il 6 giugno i due coordinatori dell’organizzazione (don Giuseppe, cell. 349.7223955 e il diac. Luciano, cell. 329.0179078), mentre la scheda di partecipazione è scaricabile dal sito della Diocesi (http://diocesi.perugia.it/6-meeting-vi-ristorero-nella-sofferenza-la-speranza-saro-tutti-giorni/).