La “Settimana della comunicazione sociale” in vista della 53ma Giornata Mondiale. Suor Daniela Tripodi della Libreria Paoline: «Evangelizzare senza tener conto della comunicazione, vuol dire non parlare il linguaggio degli uomini»

La “Settimana della comunicazione sociale” in vista della 53ma Giornata Mondiale. Suor Daniela Tripodi della Libreria Paoline: «Evangelizzare senza tener conto della comunicazione,  vuol dire non parlare il linguaggio degli uomini»

«“Siamo membra gli uni degli altri”. Dalle social network communities alla comunità umana», questo è il tema scelto da papa Francesco per la 53ma Giornata mondiale delle comunicazione sociali (2 giugno 2019). Così come da ormai 14 anni, anche nel 2019, tutte le Librerie Paoline d’Italia si avvicineranno a questo evento organizzando, ognuno nella propria città, la “Settimana della Comunicazione sociale”. «Per noi – spiega suor Daniela Tripodi, direttrice della Libreria Paoline di Perugia – questa settimana esprime la parte carismatica. Oggi, evangelizzare senza tener conto della comunicazione, vuol dire non parlare il linguaggio degli uomini».

Per quanto riguarda Perugia, dal 27 al 31 maggio, grazie anche al patrocinio dell’Archidiocesi, verranno promossi quattro eventi.

Lunedì 27 (ore 18), presso la Libreria Paoline, in piazza IV Novembre, si parlerà della comunicazione come via dell’ascolto. Insieme ad un giovane sacerdote diocesano, don Federico Casini, i partecipanti rifletteranno sul testo di papa Francesco, motivo conduttore della LIII Giornata.

Mercoledì 29 (ore 18), sempre presso la Libreria Paoline, il francescano conventuale padre Massimo Vedova e suor Daniela Tripodi parleranno di comunicazione come mezzo di convivialità, in un incontro dal titolo “Giovani e Piazza. Tra solitudine e comunità umana”.

Giovedì 30 maggio (ore 17), presso la Sala del Dottorato delle Logge della Cattedrale di San Lorenzo, si terrà un’incontro di carattere più scientifico promosso in collaborazione con il Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale (MEIC) di Perugia. Interverranno il cardinale arcivescovo Gualtiero Bassetti, presidente della Cei, il prof. padre Giulio Michelini, preside dell’Istituto Teologico di Assisi (ITA), e la prof.ssa Giuseppina Bruscolotti, docente di Sacra scrittura all’ITA. Sarà trattata la via della comunicazione attraverso la conoscenza, concentrandosi i tre relatori in particolare sulla Bibbia.

Venerdì 31 maggio (ore 18), presso la Libreria Paoline, concluderà la “Settimana della comunicazione” la scrittrice e saggista Isabella Farinelli, che presenterà due volumi, dai quali prenderà spunto per parlare della comunicazione che passa attraverso la bellezza.

Suor Daniela Tripodi, nel presentare i quattro eventi, evidenzia gli obiettivi della “Settimana della comunicazione 2019”. «Lo scopo – evidenzia la religiosa – è cercare di prendere sempre più coscienza dei fenomeni sociali che attraversano la comunicazione e portano ad un divenire del cammino dell’uomo. Abbiamo ormai raggiunto un passaggio di informazioni globale, ma abbiamo bisogno di valori poiché la rete è tanto importante, quanto pericolosa: all’interno di questa si può cadere in tanti modi, dal cyber bullismo alla pornografia. Anche papa Francesco, nel suo messaggio per la Giornata mondiale delle comunicazioni sociali, ha parlato delle problematiche del web, invitandoci a fruire di una rete che non intrappoli, ma che liberi l’uomo e che custodisca una comunione di persone libere. Proprio attraverso questi incontri – conclude suor Daniela – cercheremo di offrire una possibilità di formazione, poiché, al giorno d’oggi, noi tutti siamo comunicatori».