Dopo la fine della scuola al via dal 10 giugno 32 “Gr.Est.” parrocchiali. Don Riccardo Pascolini, responsabile del Coordinamento Oratori Perugini: «E’ un’esperienza contagiosa, un appuntamento importante per tutta la comunità»

Dopo la fine della scuola al via dal 10 giugno 32 “Gr.Est.” parrocchiali.  Don Riccardo Pascolini, responsabile del Coordinamento Oratori Perugini: «E’ un’esperienza contagiosa, un appuntamento importante per tutta la comunità»

E’ tempo di vacanza! Oggi 8 giugno è l’ultimo giorno di scuola anche per i bambini e gli adolescenti dei centri abitati dell’Archidiocesi di Perugia-Città della Pieve. Da lunedì 10 giugno ogni famiglia in ogni punto del territorio diocesano può trovare un oratorio che svolga attività estiva a meno di 10 km da casa sua, con l’iniziativa “Cerca l’oratorio più vicino a casa tua” (http://www.perugiagiovani.net/portfolio-item/grest-2019/) dove reperire informazioni su: luoghi, date, referenti, contatti… Tante le offerte “Gr.Est. 2019”: da Tavernelle a Sant’Egidio, da Ponte San Giovanni a Castiglion del Lago, da Città della Pieve a Colombella, da Perugia centro alle sue periferie, dal lago Trasimeno alle pendici del Monte Subasio e lungo il corso del Tevere.

I “Gr.Est.” (“Gruppi Estivi”) promossi annualmente dal Coordinamento Oratori Perugini il cui responsabile è don Riccardo Pascolini, sono quest’anno ben 32, che si daranno appuntamento tutti insieme il 20 giugno, presso gli impianti sportivi di Pian di Massiano di Perugia. Si tratta della loro Giornata diocesana ai cui non farà mancare la sua presenza il cardinale Gualtiero Bassetti, abbracciando idealmente nel Palasport “Evangelisti” 4.000 e più bambini e adolescenti, accompagnati da circa un migliaio tra giovani animatori, coordinatori d’oratorio, parroci e operatori parrocchiali. Questa Giornata diocesana è promossa dal Coordinamento Oratori con il prezioso contributo di professionisti della “Coop. Pepita Onlus”, oltre che della consolidata collaborazione con l’ANSPI, grazie al partenariato di “Perugia per i Giovani Onlus”, nell’ambito del progetto “Terzo Sapere”, finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (avviso 1/2017).

A parlare dei “Gr.Est. 2019” è don Riccardo Pascolini, ospite della trasmissione “Gocce di Carità” di Umbria Radio in Blu condotta dalla giornalista Mariangela Musolino. «Il “Gr.Est.” riesce a rispondere in modo competente, gioioso, festoso e bello a tutto ciò che è il tempo dopo la fine della scuola – spiega don Riccardo –.  In questi anni si è creata una tradizione che da noi era impensabile. Basti pensare che quindici anni fa l’acronimo “Gr.Est.” non era conosciuto dai perugini, ma poi si è diffuso con rapidità ed oggi, dopo la chiusura della scuola, non si fa altro che parlare di questa bella esperienza non solo in parrocchia. Questo per differenziarci dal passato, gustando i frutti di un percorso consolidato e pluridecennale. Coloro che all’epoca hanno usufruito del servizio del “Gr.Est.”, oggi sono i suoi animatori».

«L’accoppiata vincente del successo dell’offerta “Gr.Est.” per migliaia di famiglie – sottolinea con un pizzico d’orgoglio don Pascolini – è dato soprattutto da giovani animatori appassionati e da una Chiesa che vive in prossimità di tutti questi nuclei familiari i cui bambini sono i protagonisti del “Gr.Est.”. Un’esperienza vissuta da diverse migliaia di fanciulli in un clima di bellezza basato su una storia appassionante tratta dalla letteratura per ragazzi, che ci viene offerta da dieci anni dall’ANSPI per educare i nostri piccoli con un mix bello di comunità che si fa carico della loro estate».

«E’ bello vedere all’interno delle nostre parrocchie – commenta il responsabile del Coordinamento Oratori –, dal sacerdote al corresponsabile dell’animazione d’oratorio, ai nonni che preparano la merenda e sistemano i giochi, lasciarsi contagiare dal “Gr.Est”. E’ un contagio positivo della comunità nel rendere lo “spazio” del “Gruppo Estivo” non semplicemente di servizio, ma di vita per i più piccoli così da crescere insieme come comunità. E’ un appuntamento importante a cui la comunità tutta fa riferimento».

«Negli ultimi quindici anni c’è stata una crescita esponenziale dei “Gr.Est.” – evidenzia don Pascolini –, avviata con gli oratori di San Sisto, Ponte San Giovani, Prepo, San Martino in Campo e in Colle, grazie al coordinatore di allora, don Roberto Di Mauro, che ha creduto in questa esperienza».

Da due anni, per venire incontro alle richieste delle famiglie, il Coordinamento Oratori ha attivato con otto Parrocchie un dopo gruppo estivo, denominato “Centro estivo in oratorio” in cui vengono messi a disposizione dei bambini tutti gli spazi parrocchiali per altre quattro settimane. «Se nel “Gr.Est.” viene offerta la storia di “Peter Pan, l’Isola che c’è” – conclude il sacerdote –, al “Centro estivo in oratorio” è fatta vivere ai bambini la narrazione degli Oratori milanesi dal titolo: “Che belle storia”, che è la storia bella del Vangelo, ma anche la bella storia che ogni fanciullo può vivere con la propria vita».