“Avvento di fraternità 2019” dedicato sempre a chi soffre ed è in difficoltà. Quest’anno la Caritas diocesana si mobilita per aiutare le popolazioni terremotate dell’Albania

“Avvento di fraternità 2019” dedicato sempre a chi soffre ed è in difficoltà.  Quest’anno la Caritas diocesana si mobilita per aiutare le popolazioni terremotate dell’Albania

A margine della presentazione del 4° Rapporto sulle povertà, il direttore Caritas diocesana di Perugia, il diacono Giancarlo Pecetti, ha annunciato la prossima iniziativa di carità, che si svolgerà nell’incipiente periodo di Avvento, che inizia domenica primo dicembre. Si tratta dell’iniziativa dell’“Avvento di fraternità 2019”, ovvero una raccolta di offerte che si compie tradizionalmente la Terza domenica di Avvento (il prossimo 15 dicembre) in tutte le comunità parrocchiali e di volta in volta ha una destinazione diversa. «Quest’anno – ha affermato Pecetti – vogliamo far sentire la nostra vicinanza e condivisione ai fratelli albanesi colpiti dalla grave calamità naturale del recente terremoto che ha provocato morti, feriti e distruzioni. Non potendo essere presenti con nostri volontari in Albania, lo facciamo con il dedicare a questi fratelli nella sofferenza il nostro “Avvento di fraternità”, segno dell’amore di Cristo, attraverso l’amore di noi uomini verso persone molto provate da lutti e dalla perdita della casa». Il diacono Pecetti ha colto l’occasione per richiamare il significato cristiano della parola «fraternità», in questo caso «verso i nostri fratelli albanesi, cercando di poter alleviare le loro sofferenze – ha sottolineato – facendo sentire concretamente la nostra vicinanza anche con una raccolta di offerte da destinare ai progetti avviati dalla Caritas italiana a favore delle popolazioni colpite dal terremoto».